Ninniccu

di Gianfranco Ruggiero

Ninniccu è un ragazzino degli anni quaranta, cresciuto in un paese al confine tra la Barbagia e il Mandrolisai. Il padre in gioventù aveva combattuto nel “continente” come viene ancora chiamata la penisola italiana. Più precisamente fu inviato sul Carso Triestino per una massacrante guerra di trincea. Si sentivano patrioti, si sentivano fratelli. Molti, troppi, di loro non sono tornati a casa e furono tumulati nel Sacrario Militare di Redipuglia.

Tornato in Sardegna, pur tra numerosi e comprensibili turbamenti, riuscì a crearsi una famiglia assieme a “Peppa Carta”, così era chiamata sua moglie, e dalla loro unione nacque anche Giovanni detto Ninniccu.

Dovevano darsi da fare per vivere, anzi sopravvivere.